In un mondo dove le immagini vengono più considerate delle parole stampate, un bel modo per crescere assieme culturalmente può essere quello di guardare film con temi attuali e che ci aprino la mente o ci sensibilizzino riguardo a certi temi.

Mio fratello rincorre i dinosauri è un film del 2019 diretto da Stefano Cipani e con un Cast d’eccellenza

Mio Fratello Rincorre i Dinosauri è uno di quei film che non si può non vedere. Un lungometraggio dalle tematiche attuali e da una dolcezza che scalda il cuore.

Il film trattato dall’omonimo e celebre romanzo scritto da Giacomo Mazzariol e ispirato alla sua storia famigliare, ha come tema centrale l’INCLUSIVITA’.

La storia si incentra sul legame di Giacomo, giovane adolescente, con la sua famiglia: mamma Katia, papà Davide, le sorelle Chiara e Alice e Giovanni (Gio) il fratellino Down.

Che Giovanni sia Down, Katia e Davide lo scoprono alla nascita del piccolo e la notizia arriva a loro come un fulmine a ciel sereno tanto che all’inizio non se la sentono neanche di spiegare la situazione ai figli che sono ancora piccolini e forse non tanto in grado di comprendere e accettare la situazione e le sue implicazioni.

Giacomo è così felice di avere un fratellino e l’aria di mistero che gira attorno a lui e complici i genitori, il bambino inizia a pensare che il piccolo sia un supereroe con tanti di super poteri.

Sarà la cattiveria di un compagno di classe a svelare a Giacomo che in realtà il suo fratellino è affetto dalla Sindrome di Down caricandolo di preoccupazioni come quella che essendo down il bambino possa morire prima degli altri.

La parte centrale della storia si sviluppa durante l’adolescienza di Giacomo e il suo dover accettare il fatto di avere un fratello con una disabilità.

Una storia di amore famigliare quella che viene proiettata in questo film, ma soprattutto una storia d’inclusione e accettazione.

Buoni sentimenti che arrivano dritti al cuore di chi guarda senza però mai cadere nel banale o stereotipato.

Un film che vi consiglio assolutamente di vedere se ancora non lo avete visto…se invece lo avete visto, cosa ne pensate? Vi è piaciuto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *