Quando si ha un ingorgo è necessario intervenire rapidamente sia per non sentire dolore durante l’allattamento che per evitare l’insorgenza di una mastite.

L’ingorgo è una condizione dovuta a un ristagno di latte e liquidi all’interno della mammella che può essere dovuto a poppate:

🤱poco frequenti e/o ad orari fissi,

🤱suzione inefficace,

🤱uso prolungato di succhiotti che aumentano il distanziamento delle poppate,

🤱bambino che dorme tutta notte senza neanche una poppata,

🤱ragadi dolenti che fanno si che la mamma allatti di meno

🤱rari casi per difficoltà anatomiche del piccolo.

           Cosa fare quando si ha un ingorgo in allattamento?

🌟 attaccare il piccolo più frequentemente e in posizioni diverse per drenare tutti i quadranti del seno,

🌟 impacchi caldi pre poppata e freddi (no ghiaccio) post poppata,

🌟 massaggiare il seno prima di attaccare il piccolo,

🌟utilizzare in alcuni casi il tiralatte o la spremitura manuale,

🌟 pressione inversa,

🌟 se già non lo stai facendo proporre ad ogni poppata entrambi i seni,

🌟 riposo, spesso l’ingorgo accompagna con se malessere e un innalzamento della temperatura,

⚠️ Quando c’è un ingorgo, ragadi, mastiti o altre problematiche dolorose è sempre meglio richiedere tempestivamente una consulenza allattamentoingorghi e più in generale dolore in allattamento sebbene comuni non sono fisiologici!

Se hai bisogno di una mia consulenza allattamento…Ricevo:

Inoltre mi trovi anche Online e se sei di Bologna e Provincia a Domicilio.

Ingorgo in Allattamento, cosa fare?

Per maggiori informazioni o prendere appuntamento...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contattami

Se hai bisogno di maggiori informazioni non esitare senza impegno a contattarmi, sarò lieta di rispondere a tutte le tue domande!

Federica Ravasini Infermiera

A domicilio solo a:

  • Bologna e Provincia
  • Modena e Provincia
  • Imola
  • Ravenna e Provincia
Open chat
Hai bisogno? Contattami!
Ciao!
Come ti posso essere d'aiuto?